Two Brothers Story | Storia di due fratelli

Questo è il racconto popolare, Due fratelli. È offerto da Stories to Grow by. Racconti brevi testati e approvati dai bambini con messaggi morali positivi. Questa storia è stata descritta nella valutazione COMMON CORE e nella valutazione UTAH SAGE. 

Storia di due fratelliC’erano una volta due fratelli che ereditarono la terra del padre. I due fratelli hanno diviso la terra a metà e ciascuno ha coltivato la propria sezione. Nel corso del tempo, il fratello maggiore si è sposato e ha avuto sei figli, mentre il fratello minore non si è mai sposato.

Una notte, il fratello minore giaceva sveglio. “Non è giusto che ognuno di noi abbia metà della terra da coltivare”, pensò. “Mio fratello ha sei figli da sfamare e io non ne ho nessuno. Dovrebbe avere più grano di me. ”

Così quella notte il fratello minore andò al suo silo, raccolse un grosso fascio di grano e salì sulla collina che separava le due fattorie e oltre alla fattoria di suo fratello. Lasciando il grano nel silo di suo fratello, il fratello minore tornò a casa, soddisfatto di se stesso.

All’inizio di quella stessa notte, anche il fratello maggiore era sveglio. “Non è giusto che ognuno di noi abbia metà della terra da coltivare”, pensò. “Nella mia vecchiaia io e mia moglie avremo i nostri figli adulti che si prenderanno cura di noi, per non parlare dei nipoti, mentre mio fratello probabilmente non ne avrà nessuno. Dovrebbe almeno vendere più grano dai campi ora in modo da poter provvedere a se stesso con dignità nella sua vecchiaia “.

Così anche quella notte raccolse segretamente un grosso fascio di grano, salì sulla collina, lo lasciò nel silo di suo fratello e tornò a casa, soddisfatto di sé.

La mattina dopo, il fratello minore fu sorpreso di vedere invariata la quantità di grano nella sua stalla. “Non devo aver preso tanto grano quanto pensavo”, disse, perplesso. “Stasera ne prenderò di più.”

Quello stesso momento, anche suo fratello maggiore era in piedi nella sua stalla, meditando più o meno gli stessi pensieri.

Dopo il calar della notte, ogni fratello raccoglieva una maggiore quantità di grano dal suo granaio e, al buio, lo consegnava segretamente al granaio di suo fratello. La mattina dopo, i fratelli erano di nuovo perplessi e perplessi.

“Come posso sbagliarmi?” ognuno si grattò la testa. “C’è la stessa quantità di grano qui che c’era prima che liberassi il mucchio per mio fratello. Questo è impossibile! Stasera non sbaglierò: porterò la pila sul pavimento. In questo modo sarò sicuro che il grano venga consegnato a mio fratello. ”

La terza notte, più determinato che mai, ogni fratello raccolse un grande mucchio di grano dalla sua stalla, lo caricò su un carro e lentamente trascinò il suo carico attraverso i campi e su per la collina fino alla stalla di suo fratello. In cima alla collina, all’ombra di una luna, ogni fratello notò una figura in lontananza. Chi potrebbe essere?

Quando i due fratelli hanno riconosciuto la forma dell’altro fratello e il carico che si stava tirando dietro, hanno capito cosa era successo. Senza una parola, lasciarono cadere le funi sui carri e si abbracciarono.

Leave a Comment